ByteDance, la società cinese che sta dietro i rutilanti successi della app Tik-Tok, ha annunciato di aver raddoppiato gli utili nel corso del 2020. Alla faccia della pandemia. Una memo interna comunica infatti che le revenue complessive sono aumentate del 111%, raggiungendo i 34,3 miliardi di dollari. Cifre da capogiro, soprattutto considerando che Tik-tok è in piena fase di boom, avendo ormai raggiunto quasi i 2 miliardi di utenti attivi nel mese di dicembre 2020.

Il grande successo della app, e l’essere un business nato e cresciuto nel paese del dragone, l’ha messa al centro del mirino di molti governi in giro per il mondo: è di qualche giorno fa la notizia che Biden, che pure aveva revocato l’ordine esecutivo di Trump che metteva al bando la app negli USA, avrebbe firmato un ordine esecutivo che mira a costringere l’azienda a mettere in campo misure più stringenti per la salvaguardia dei dati degli utenti, se vuole continuare a fare business sul suolo americano.

D’altronde nemmeno la situazione interna cinese, nonostante i successi commerciali è fra le più rosse per ByteDance: ad aprile i regolatori cinesi avevano invitato la società, insieme ad altre 12 piattaforme online, ad aderire a normative più severe nella loro gestione finanziaria, con la finalità di prevenire comportamenti monopolistici e “l’espansione disordinata del capitale”.

A fronte di tutto ciò, intanto, la società annuncia che il fondatore Zhang Yiming passerà la mano entro l’anno al cofondatore Rubo Liang.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *